giovedì 29 maggio 2008

PROVERBIO DEL GIORNO

Maggio pazzerello
rompe il cazzo
a questo e a quello.
J.

martedì 27 maggio 2008

venerdì 23 maggio 2008

Un brutt'applauso ( di M.Gramellini)

Un brutt'applauso

Dei tre minuti di silenzio osservati dai cinesi per le vittime del terremoto colpiva soprattutto una cosa: il silenzio. Nelle immagini televisive nulla sembrava poter distogliere dal loro rigore quei corpi immobili e quelle labbra serrate. Un miliardo e trecentomila persone capaci di tenere la bocca chiusa e le mani ferme per tre minuti (il totale fa 7415 anni di silenzio: praticamente un’era glaciale). Il confronto con i funerali della ragazza di Niscemi assassinata dai coetanei non avrebbe potuto essere più deprimente. Applausi scroscianti alla bara, persino durante l’esecuzione del «Silenzio» da parte di un trombettiere.

L’applauso in chiesa o durante le commemorazioni negli stadi è un segnale drammatico di decadenza, tanto più perché pochi sembrano darvi peso. E’ figlio della maleducazione televisiva ed esprime l’ansia di riempire un vuoto. Nelle civiltà in declino ha perso il significato originario di approvazione ed è diventato il modo di comunicare agli altri la propria esistenza. Si applaudono i morti per sentirsi vivi, senza esserlo davvero: solo dei morti viventi, infatti, possono avere tanta paura del silenzio, che li costringe a sintonizzarsi con la parte più profonda di se stessi. Ma il ribaltamento degli impulsi naturali ha trasformato il silenzio in un segnale di freddezza e l’applauso in una forma di partecipazione. I cinesi cominceranno a perdere colpi il giorno in cui scopriranno che muovere le mani e la bocca è un ottimo sistema per mettere a tacere il cuore.



buon week end!
J.

giovedì 22 maggio 2008

Tutti attori/attrici?

Si gira un film nel centro di Savigliano
21 Maggio, 2008


A Savigliano, in giugno, sarà girato un film. Il pluripremiato cineasta Marco Bellocchio (“Il regista di matrimoni”, “Buongiorno notte” i suoi ultimi successi) sta infatti preparando il suo nuovo film, dal titolo “Vincere”. Produzione italo-francese, la pellicola ricostruisce la storia tragica di Benito Albino Mussolini, il figlio che il duce ebbe con l’estetista Ida Dalser e fece internare a Milano, dove morì nel 1942.
Attrice protagonista sarà Giovanna Mezzogiorno, che non ha bisogno di presentazioni. Con lei, Filippo Timi (oggi nelle sale con “I demoni di Sanpietroburgo”) ed Antonio Albanese, apprezzato attore comico e drammatico.
Per i giorni di lavorazione in città – presumibilmente cinque, nella seconda metà di giugno – la produzione cerca comparse: uomini e donne dai 18 anni in su. Tutti coloro che vogliono partecipare al film devono presentarsi sabato 24 maggio alla sala Miretti (piazza Santarosa), dalle 9.30 alle 15. Bisogna essere muniti di fotocopia della carta d’identità, fotocopia del codice fiscale, fotocopia del cedolino dello spettacolo (da farsi fare gratuitamente al Centro per l’impiego, corso Roma n. 111) e di una fotografia in primo piano. E poi… ciak

Preso da www.ilsaviglianese.com (finalmente!!)

Madrina

Invito a teatro

Uno spettacolo a Cuneo per ricordare Peppino Impastato
Al teatro Toselli martedì 27 maggio va in scena ''Speranze'' degli Harry Loman, a cura di Libera.
Libera e la sezione soci di Novacoop presentano martedì 27 maggio alle 21 al Teatro Toselli di Cuneo lo spettacolo ''Speranze: Un grido di lotta a trent’anni dalla morte di Peppino Impastato'', ideato e interpretato dagli Harry Loman. Lo spettacolo nasce dallo studio di documenti, interviste e poesie scritte proprio da Peppino Impastato, un giovane siciliano che si è speso in prima persona per combattere la mafia e che è stato ucciso il 9 maggio 1978.

Lo spettacolo è un monologo musicato: tre musicisti, basso, violino, chitarra e voce, ed un attore, che prendono per mano il pubblico e lo accompagnano all’interno di una storia lontana di 30 anni ma mai dimenticata. Giuseppe Impastato (Peppino), fu ucciso lo stesso giorno del ritrovamento del corpo di Aldo Moro (e per questo la notizia della sua morte passò in secondo piano), legato ai binari della ferrovia e con una carica di tritolo sotto il corpo. Viene assassinato nella notte tra l'8 e il 9 maggio, nel corso della campagna elettorale. Pochi giorni dopo, gli elettori di Cinisi votano il suo nome e viene eletto simbolicamente consigliere comunale.

L'ingresso è libero (sarà possibile lasciare delle offerte che verranno devolute all'Associazione Libera).
J.

Made in Italy

Prima di comprare un paio di Hogan o una bella borsetta griffata guardatevi la puntata di report di domenica scorsa , dopo aver visto i sottoscala cinesi in cui son fatti magari qs oggetti perdono il loro fascino...
La puntata la trovate qui :
http://www.rai.tv/mpplaymedia/0,,RaiTre-Report%5E23%5E85910,00.html

Dedicate un'oretta e vedrete tutto sotto un altro punto di vista ...
Complimenti a Sabrina Giannini che ha firmato il servizio e alla bravissima Milena Gabanelli che ci mette coraggiosamente la faccia .

Madrina

mercoledì 21 maggio 2008

Ascoltate e ...guardate ...

In attesa di sentire "kara-te" iniziate a guardarvi qs :



...e imparate ometti , imparate !

Madrina

Giro d'Italia

Scritta motivazionale sulle strade del Giro d'Italia.

Pare funzioni piu' del doping.
J.

mercoledì 14 maggio 2008

Parole, parole parole...

Sei sicura che sia qs che piace alle donne?
No perchè ....sempre citando il vate Jovanotti:
"Io ti amo.. non ci riuscirò mai.. mai
A dirti quanto bella sei..
Quanta vita mi dai…
E quello che tu sei per me…
Fedele non sarò mai
Ma non ti tradirò mai
Sai che fedele io non sono a niente ..."
GENIALE: fedele NON sono ,ma non ti tradisco.
In pratica ti intorta di mille parole d'amore, ma si passa la seratina con un'altra!!!! Mi sembrava piu' saggia Mina che ben prima dell'avvento del femminismo rispondeva ai proclami di Alberto Lupo con un secco:
"Le rose e i violini questa sera raccontali a un'altra"
J.

martedì 13 maggio 2008

Love contest

A te che sei
Semplicemente sei
Sostanza dei giorni miei
Sostanza dei giorni miei
A te che sei il mio grande amore
Ed il mio amore grande
A te che hai preso la mia vita
E ne hai fatto molto di più
A te che hai dato senso al tempo
Senza misurarlo
A te che sei il mio amore grande
Ed il mio grande amore .

Vi sfido ad essere altrettanto efficaci , semplici e diretti !!

Aspetto le vostre versioni ...

ah dimenticavo ....nel caso nonl'aveste capito , è questo che piace alle donne !!


Madrina

lunedì 12 maggio 2008

Esageruma nen..

Domenica sera Jovanotti ha dato il via al suo Safari tour allo stadio di Rimini.
Intervistato dalla stampa ha dichiarato :" Il mio sogno piu' grande sarebbe quello di riuscire a fare un concerto che sia una concentrato di energia: come quelli di Bruce Springsteen".
Adesso.. va bene tutto, ma, per dirla come Chiamparino, "esageruma nen..."

P.s.: dopo i brani "Mi fido ti te","Per te" e "A te" ci dobbiamo aspettare " Ber te", "Fai te", "Cara te", in giapponese "Kara-te"...

Cena al buio


Si svolgerà sabato 17 maggio a Savigliano una interessante iniziativa organizzata dall' Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti: una CENA AL BUIO!
"Il buio sarà assoluto, prenderete visione tattile del piatto, dei bicchieri, camerieri ciechi vi serviranno a tavola. Insomma, una insolita esperienza per capirci un po' di piu'".
Dopo aver organizzato visite bendate ai musei, spettacoli teatrali da "sentire con 4 sensi", e diverse altri appuntamenti, sabato sera l'evento è culinario.
La cena è ad offerta libera, i posti sono limitati, si terrà nei locali della parrocchia di San Giovanni.
Chi volesse aderire chiami il numero 0171/67661. Pare ci siano ancora posti (gli ultimi!)...
In allegato una foto delle precedenti edizioni.
J.

venerdì 9 maggio 2008

Buon fine settimana.

> Una ragazza si reca a mezzanotte sulla banchina del porto decisa
> a suicidarsi.Quando sta per saltare in acqua con una fune intorno al collo e
> una grossa pietra in mano passa di lì un marinaio che la blocca:- Ferma! Non
> fare pazzie! Tu sei bella e giovane e sei importante prima di tutto per te
> stessa!Anzi guarda, io domani salperò con la mia nave per l'Australia, se
> vuoi ti porto con me e provvederò a tutto: acqua e cibo per il viaggio, una
> cabina per dormire ed un lavoro quando arriveremo a Sidney.La poveretta,
> pensando che a quel punto non aveva nulla da perdere,accetta la proposta.
> Ogni notte il marinaio viene a trovarla e le porta dei panini, del
> succo di frutta e tutto ciò di cui ha bisogno. Lei, un po' per gratitudine ed
> un po'per affetto, si concede al marinaio e fanno sesso sfrenato tutte le
> notti. La cosa va avanti così per alcune settimane, sino a quando il
> comandante della nave la scopre in una cabina del personale:- Che ci fa
> nascosta a bordo della mia nave?La donna risponde:- Ero disperata, un suo
> marinaio mi ha aiutata, tutte le notti mi porta da mangiare e da bere ed io
> gli faccio fare l'amore con me per tutta la notte,sino a quando non saremo
> giunti a Sidney, dove mi ricostruirò una nuova vita...- Senti, a' bbella...
> - risponde il comandante - che tu sia stata disperata ce posso crede, che tu
> voja annà in Australia a rifatte 'na vita nova cepo' stà, ma me sa tanto che
> 'n particolare nun t'è chiaro: questo è er traghetto che fa
> Civitavecchia-Olbia, tutte le notti, andata e ritorno!!!
J.

Battuta del venerdi'

STORIA VERA.
L'avvocato LA RUSSA, padre dell'attuale ministro, è un noto donnaiolo.
Alla domanda di un giornalista su quale fosse il suo segreto, ha risposto:
"Che ci faccio io alle donne? L'assegno!".

J.

giovedì 8 maggio 2008

Storiella

La moglie obbediente

C'era un uomo che aveva lavorato tutta la vita, aveva risparmiato tutti i suoi soldi, e quando si trattava di spenderli era un vero 'avaro.'
Poco prima di morire, disse alla moglie.... 'quando muoio, voglio che tu prenda tutti i miei soldi e li metta nella bara con me. Me li voglio portare con me nell'aldilà.'
E così si fece promettere con tutto il cuore dalla moglie, che quando sarebbe morto lei avrebbe messo tutti i suoi soldi nella cassa con lui.

Beh, poi morì.

Al funerale, era steso nella bara con vicino la moglie, vestita di nero, seduta affianco alla sua migliore amica.
Quando fu finita la cerimonia, e si preparavano a chiudere la bara, la moglie disse, 'Aspettate un momento!'
Aveva una piccola scatola di metallo; si avvicinò con la scatola e la mise nella cassa.
Chiusero la bara e la portarono via. E quindi la sua amica le disse, 'Ragazza, sapevo che non eri così tonta da mettere tutto quel denaro la dentro con tuo marito.'

La mogie fedele rispose, Senti, io sono una persona credente; non posso tornare sulle mie parole.
Gli ho promesso che avrei messo quei soldi nella bara con lui.'
Vuoi dire che hai messo tutto quel denaro li dentro con lui!?!?!?
'Certo che l'ho fatto', disse la moglie. L'ho preso tutto, l'ho messo sul mio conto, e gli ho fatto un assegno....... Se riesce a incassarlo se li può spendere tutti.'

J.

POESIA DEL GIORNO

Come certamente sapete,Sandro Bondi, il neo Ministro dei BENI CULTURALI (ex comunista verace, poi passato come nulla fosse dalla parte opposta.. un po' come se mi vedeste tra qualche anno tra i Drughi a sostenere i gobbi e vi dicessi che in fondo l'amore vero è per il calcio)è un sommo POETA.
(come dice Gramellini egli "ama la poesia e Berlusconi, non necessariamente in quest'ordine).
La sua ultima "opera" è dedicata al cantante Jovanotti e ve la riporto:
"Concerto
vibrazioni dell'anima
eco del divino
dolore dell'essere
onde dell'amore"

Roba da far impallidire Leopardi...
J.

domenica 4 maggio 2008

venerdì 2 maggio 2008

Serata Guatemalteca

L’Associazione Mandacarù,
a conclusione della mostra “L’arcobaleno dei Maya” invita
LUNEDI’ 5 Maggio alle ore 21
nel Cinema di San Giovanni (via C.Billia)a RACCONIGI
all’incontro con NAZARIA TUM SANIC
Guatemalteca Maya
Testimone della repressione subita dal suo popolo tra il 1980 e il 1996.
Attualmente membro del direttivo delle Comunità Popolari in Resistenza,
attiva nell’organizzazione femminile guatemalteca,
e appassionata nella difesa dei valori e della cultura dei popoli indigeni
Ingresso libero

J.

giovedì 1 maggio 2008

LIGA IN LONDON

Bellissima esperienza quella di vedere LIGA in terra straniera, avvolti nella colonia di italiani residenti a Londra , oltre ad un numeroso gruppo di fan giunti per l'occasione.


L'atmosfera caldissima di un club ad ingressi assai limitati ha fatto la differenza.
Pubblico entusiasta, impossibile non farsi trascinare da una serata dove Liga non si è risparmiato.
Una serata -evento alla quale, per questa trasferta londinese, ho aggiunto alcuni "eventi collaterali" tra i quali posso orgogliosamente sostenere di aver contribuito a far nascere un amore: quello tra Anna ed il Jazz!!!!
(ora solo a sentirlo nominare mi cade in catalessi, sostiene che piuttosto è disposta a fare sci alpinismo!)


Ma chi è il piu' BONO????


Infine piccolo omaggio alla Madrina.
J.