martedì 30 novembre 2010

GOSPEL

SABATO 4 DICEMBRE
CHIESA DI SAN FILIPPO - SAVIGLIANO
Il TAM TAM organizza un concerto Gospel dei George's Planets.
La serata fa parte di una serie di iniziative promosse dall’Associazione Tam Tam
finalizzate al sostegno dell’Asilo accoglienza di Don Sesto in Ecuador.

lunedì 29 novembre 2010

Elenco delle cose di cui siamo fatti(leggono alcuni allievi della Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano)

Cliccando sul titolo vedrete il video altrimenti leggeteveli...
  1. La lettera 22 di Indro Montanelli
  2. La chitarra di Fabrizio De Andrè
  3. Il cestino di piazza della Loggia a Brescia
  4. Il megafono di Federico Fellini
  5. La pipa di Luciano Lama
  6. La borsa di Massimo D’Antona
  7. La 500 di Luigi Calabresi
  8. Gli occhiali spessi di Vittorio Foa
  9. Il camice di Umberto Veronesi
  10. L’ orologio della stazione di Bologna
  11. Il microfono di Luigi Tenco
  12. Il sorriso di Enrico Berlinguer
  13. Gli scarpini di Roberto Baggio
  14. La tonaca di don Lorenzo Milani
  15. La bicicletta di Marco Biagi
  16. La barba di Tiziano Terzani
  17. Gli occhiali scuri di Pier Paolo Pasolini
  18. L’aereo di Ustica
  19. La spilla di Rita Levi Montalcini
  20. Gli occhialini tondi di Alcide De Gasperi
  21. La coppa del mondo del 1982
  22. La costituzione italiana
  23. Il ciak di Sergio Leone
  24. Il pianoforte di Maurizio Pollini
  25. Il taccuino di Ilaria Alpi
  26. Il cappello di Luciano Pavarotti
  27. Le pipe di Sandro Pertini e Enzo Bearzot
  28. Le mani di Walter Bonatti
  29. La Roma di Anna Magnani
  30. L’Alfa Romeo di Tazio Nuvolari
  31. Le mani di Eugenio Montale
  32. La borraccia di Coppi e Bartali
  33. Lo sguardo di Marcello Mastroianni
  34. La sigaretta Alda Merini
  35. Il papillon di Luigi Pirandello
  36. La luna di Papa Giovanni
  37. Gli occhi di Sofia Loren
  38. La bombetta di Totò
  39. La fascia di Anna Maria Ortese
  40. Le rughe di Italo Calvino
  41. I macaroni di Alberto Sordi
  42. Gli occhiali di Enzo Ferrari
  43. Il caffè di Eduardo De Filippo
  44. Le sopraciglia di Alberto Moravia
  45. La malinconia di Aldo Moro
  46. La grazia di Roberto Benigni
  47. La voce di Vittorio De Sica
  48. La mehari di Giancarlo Siani
  49. Il dolore di Primo Levi
  50. La sciarpa di Walter Tobagi
Con le immagini è tutt'unaltra cosa ma anche lette lentamente creano un bel circolo di ricordi visivi 

Toccante

Madrina

Prima Gita!!!





Ovviamente la prima gita dell'anno non poteva che prevedere la bufera.
"Porca galera che freid!!"
Jean

venerdì 26 novembre 2010

Fantastici Anni '80

Una delle canzoni della colonna sonora di Romanzo Criminale - la serie 2



Filippo

Benvenuta Fioca...

“Gli ultimi due anni di poca neve mi hanno fatto paura, a leggere sui giornali dell’effetto serra mi veniva l’angoscia: dio, un mondo di cielo sempre azzurro, di aria calda, di prati nudi. Ma ora l’amica neve è tornata. Mentre son qui a scrivere nella mia stanza di Beillardey la casa è dentro una “niula bassa”, come dicono i valdostani che non conoscono la parola nebbia. La nuvola bassa è scesa dal vallone di Paramont che è di fronte a noi, sull’altro versante, è arrivata a Morgex e a Pré-Saint-Didier, ha nascosto il fondovalle e poi è risalita verso di noi della collina, come i valdostani chiamano una montagna senza rocce. Adesso sotto di me è visibile solo la casa degli Haudemand e la loro lampada gialla attorno a cui vedo mulinare i primi fiocchi di neve. Stanno scomparendo nel grigio bianco anche le luci di Challancin che, sulla collina, è la nostra ultima Tule. Si ode un batter di pala, è Enrico Pareyson il custode che vuol farmi capire che lui è pronto al suo lavoro. Adesso viene giù forte, ce ne saranno già quindici centimetri, esco a pisciare, sommo piacere celtico, guardare il foro giallino nel bianco immacolato di neve, avvolto dal fruscio della neve che cade e sono felice esattamente come lo ero nei lontani anni della neve e del fuoco. Che resta da capire?”
Giorgio Bocca - IL PROVINCIALE -
Un libro da tenere sempre sul comodino.
Jean

giovedì 25 novembre 2010

Adesso basta genepy, grappa, whiskey, rhum, vodka, etc etc.
Da oggi bevo solo più AMARO MEDICINALE GIULIANI !
J.

25 NOVEMBRE Giornata mondiale contro la violenza alle donne

25 novembre 2010.
Sono passati undici anni da quando l'Assemblea generale delle Nazioni Unite ha istituito la "Giornata internazionale contro la violenza alle donne". Si tratta di un passo importante, ma il percorso verso l'eliminazione di ogni forma di violenza è ancora lungo e difficile.

Vi ricordo:

Giovedì 25 novembre
Antico palazzo Comunale-Saluzzo
Ore 17,30 - Presentazione delle “Rete locale contro la violenza alle donne” con la partecipazione dei rappresentanti di enti ed associazioni (ASL, Comune, Ordine degli avvocati, Procura, Forze dell’ordine, Consorzio Monviso Solidale, Fidapa, )
Ore 21 - Reading “Rompere il silenzio”  tratto dal libro di Marisa Russotti Gullino, pubblicato da Fusta editore.
Regia di Nuccio Cantamutto, con Paola Barbero, Giannino Marzola, Ilaria Papa, Livio Partiti,  Anna Richetta, Tiziana Rimondotto, Fiammetta Rosso  Accompagnamento musicale di Giorgio Signorile

Sabato 27 novembre
Ore 16,30-18,30 Piazza Vineis iniziativa di sensibilizzazione “Un ombrellino contro la violenza”  in collaborazione con l’associazione “Mai più sole”

mercoledì 24 novembre 2010

Come volevasi dimostrare gli studenti, che possono permettersi il lusso di fare un po' come par loro, ci hanno preso gusto: ieri Porta Nuova è stata nuovamente bloccata per ore, nella fascia della giornata in cui migliaia di pendolari vorrebbero poter tornare a casa.
Anche in questo caso non voglio sindacare le ragioni della protesta, ma il metodo.
Interrompere un pubblico servizio è, in un Paese civile, un REATO !
Ieri naturalmente si sono vissuti momenti di tensione tra studenti e pendolari, come inevitabile, senza che la protesta abbia raggiunto i destinatari cui era indirizzata.
Insomma: una guerra tra poveri, in attesa della prossima, ennesima, ulteriore, vergognosa, occupazione dei binari.
J.

martedì 23 novembre 2010

Benvenuta Giulia!

Oggi 23 novembre 2011 ....
è nata la nostra seconda nipotina....benvenuta tra noi piccola Giulia....ci occuperemo di te...siamo ormai una big family...e cercheremo di darti tanto amore!
Congratulazioni alla mamma Silvia,  al papà Cri , alla nonna Rita e a tutti noi zii e ziette...
Un bacio Giulia ...non vedo l'ora di vederti....
Clara
Il 23 novembre di 89 anni fa nasceva un mito: Fred Buscaglione!

"ci vediamo al fondo di un bicchiere

fino a quando l’alba in cielo tornerà

e nell’alba disperata

sarà triste rincasare

per attendere la notte

e poterti ritrovar

al fondo di un bicchiere

nel cielo dei bars" J.

lunedì 22 novembre 2010

The Voca People


Torino - Teatro Colosseo - Domenica 19 Dicembre - h. 18

Enrica e Filippo presenti
....



Filippo

Memorabile!



da imparare a memoria ..;-)

Madrina

PAROLA D'ORDINE

"Vajassa" !
...quando si dice "donna di classe..."
j.

sabato 20 novembre 2010

OGNI TANTO SUCCEDE ANCORA QUALCOSA DI INTERESSANTE.....

Questa settimana ho letto che nel buio che ci avvolge ormai da tempo si intravedono spiragli di luce; anche nella grigia Torino.....meno male perchè lo scenario torinese con un Fiat che assomiglia sempre di più all'insegna di Hollywood, preannuncia inverni freddi e primavere sempre più lontane.
Qualcuno li chiama segni della ripresa, che personalmente non vedo, piuttosto preferisco considerarli gesti di coraggio.

giovedì 18 novembre 2010

me gustaría mucho



Scommetto che alle votazioni del CAI di Savigliano, i sostenitori di Giangi hanno avuto tutti la medesima reazione.
Brrrr...

Filippo

Pensierino


Cari studenti che ieri avete bloccato la città di Torino,
io non voglio entrare nel merito della vostra protesta, poichè non ho idea ESATTAMENTE di cosa comporterà la riforma Ministeriale, ma vi ricordo che paralizzare l'intero centro cittadino, la metropolitana e la stazione ferroviaria per tutta la mattina è innanzitutto un REATO, e soprattutto una scelleratezza che i cittadini NON possono tollerare.
Bloccare i trasporti e la mobilità di una intera città è una forma di protesta che anzichè amplificare le vostre ragioni, le deprime.
E' semplicemente vergognoso ed assurdo che vi sentiate in diritto di arrestare la libertà altrui per dare voce alla vostra protesta, facendo pagare il prezzo più alto a chi non ne può nulla, ma deve subire oggi le vostre proteste, venerdì prossimo quelle dei ferrovieri, etc etc.
Jean.

lunedì 15 novembre 2010

domenica 14 novembre 2010

Incredibbbbbile.....




Lo so, sembrava impossibile ...ed invece è realtà! Hihihi cosa non si fa per far finta di esser ancora Gggiovani!

Madrina

venerdì 12 novembre 2010

martedì 9 novembre 2010

Una vita tranquilla


Cari

se non l'avete ancora fatto vi consiglio vivamente l'ultimo film di cui è protagonista Tony Servillo, attore in grado ormai di fare sempre la differenza.
Bella sceneggiatura, realizzazione ottima.
Un reale spaccato della nostra (ahimè) Italia

La Marchesa

lunedì 8 novembre 2010

Un po' di sana satira ...

CHI CAPISCE L'ARTE...



Se piove dentro la Gam
la bacinella diventa arte
Infiltrazioni nella sala
appena inaugurata. I visitatori:
«E’ un’installazione?»
EMANUELA MINUCCI

TORINO
Il marito: «Scusa ma che ci fa un’opera di Kounellis nel bel mezzo della mostra di Licini?». Risposta della moglie: «Ma che Kounellis! Non vedi che ci cade davvero l’acqua nella bacinella? Piove dal soffitto!». Ancora il marito: «Quanto scommettiamo, non vedi come è transennata l’area? Questa è arte povera cara mia, è tutto spiazzamento, elevazione dell’oggetto comune ad opera d’arte».

Intervento (salvifico e accompagnato da sorrisino imbarazzato) di un’addetta alla sala: «Signori, in effetti, la galleria si scusa perché questo è uno spazio nuovissimo e appena riqualificato, ma con tutta questa pioggia sgocciola acqua dal soffitto e siamo costretti a raccoglierla in una bacinella».

La scenetta - che sembra tratta dal film «Dove vai in vacanza» con la ruspante coppia Sordi-Longhi impegnata in un’esilarante visita alla Biennale di Venezia - è accaduta sul serio, lunedì mattina, alla Gam, nell’appena inaugurata sala espositiva che ospita la magnifica antologica di Osvaldo Licini (con i suoi cento capolavori). E purtroppo quella bacinella bianca transennata in blu non era un’opera d’arte, ma solo un modo per raccogliere la pioggia che trasudava dal tetto in una luminosa sala inaugurata un mese fa.

Da LaStampa del 03/11/2010


Ps. Non è possibile alcun commento


Efrem

TITOLO DE LASTAMPA DI OGGI - COMMENTO

Fini: "Berlusconi ora si dimetta
o usciamo dal governo"
L'ultima sfida: apra la crisi, poi nuovo patto di governo
Il premier: ci sfiduci. Bossi: "Io sto dietro il cespuglio"


Commento: E' vero che quando scappa ogni posto va bene ma non è il caso di raccontarlo a tutti!


Efrem

venerdì 5 novembre 2010

CONSIGLIO PER UN REGALO DI NATALE




Efrem

FACCIAMOLO BENE FACCIAMOLO SPESSO!

Sesso:a lui allunga la vita

Si dice che per l'uomo il sesso sia un chiodo fisso. Tutto sommato, potrebbe avere la sua quota di ragione: un'attività sessuale piena e piacevole lo protegge dai problemi cardiovascolari e, in pratica, gli allunga la vita. Lo confermano una lunga serie di ricerche che verranno presentate al congresso della Società italiana di andrologia e medicina della sessualità (Siams) che si svolgerà a Modena fino al 6 novembre.


"Quello evidenziato dalle ricerche è un vero e proprio circolo virtuoso - ha affermato durante la presentazione del congresso Emmanuele Jannini, coordinatore della commissione scientifica Siams - più sesso equivale a più testosterone, che a sua volta equivale e meno depressione e a una migliore performance cardiovascolare che si traduce in un miglior metabolismo''.
Il ruolo principale in tutto questo appartiene al testosterone, l'ormone cardine della sessualità maschile, che in pratica "si allena" in camera da letto. Avere una vita sessuale frequente e soddisfacente, infatti, aumenta i livelli dell'ormone il quale, a sua volta, accresce il desiderio, oltre a influire positivamente sulla salute generale del maschio, aiutandolo a bruciare meglio gli zuccheri, migliorandone il metabolismo, riducendone la resistenza dell'insulina e le infiammazioni. Insomma, far bene l'amore per lui è tutta salute.

Da TgCom del 04/10/2010

PS. Suggerimento: In considerazione delle ultime vicende del Presidente del Consiglio accertarsi prima che la partner sia almeno maggiorenne.


Efrem

mercoledì 3 novembre 2010